Leonardo Spinazzola: “Sto meglio, ho abbandonato le stampelle”

Il centrocampista della Roma è stato uno dei protagonisti dell’Europeo

Leonardo Spinazzola è stato non proprio fortunato: stava conducendo un Europeo da sogno quando poi si è fatto male.

Per lui il peggior infortunio, la rottura del tendine d’Achille. Oggi, il giocatore sta meglio e si avvicina il rientro in campo come ha spiegato ai microfoni di “Verissimo”.

“Adesso sto bene, questo sarà il mese più importante perché dovrò fare un lavoro più di qualità che di quantità. Le stampelle le ho lasciate da quattro settimane e adesso sto riiniziando a camminare bene”.

Leggi anche: “Buongiorno Campioni”: il racconto dell’Europeo con gli occhi di Spinazzola

Il giocatore ha poi raccontato un retroscena dei momenti successivi all’infortunio durante Euro 2020.

Nonostante la tristeza e la rabbia ha subito ritrovato il sorriso: “Dopo venti minuti ho fatto una videochiamata alla mia famiglia dallo spogliatoio e mi è tornato subito il sorriso, anche se loro avevano il viso pieno di lacrime. Fa parte del gioco, io vado avanti e mi godo quello che ho. Questo stop mi ha dato un’ulteriore forza interiore e mi ha fatto crescere molto: ora mi sento un leone”.

non manca poi un ringraziamento speciale a due delle colonne portati di questa Nazionale, Giorgio Chiellini e Leonardo Bonucci che l’hanno fatto premiare per prima dopo la magica notte di Wembley.

Quando l’ho presa ero emozionatissimo. È stato un gesto bellissimo di Chiellini e Bonucci e di tutta la squadra che ringrazio ancora. Mi hanno detto che me la meritavo. In quei giorni ho vissuto un’altalena di emozioni pazzesche.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi