La presa di posizione di Lilli Gruber su Giorgia Meloni

La conduttrice si è soffermata a parlare della nuova Premier a Otto e Mezzo

Lilli Gruber non ci sta. La conduttrice e giornalista di “Otto e Mezzo” (programma di approfondimento di La7) ha preso posizione su come definire la Meloni, se il premier o la nuova premier.

La Gruber ha infatti spiegato: «Noi la chiameremo la presidente, non ci piace questo salto nel passato che lei vuole imporre».

La nuova Premier ha infatti spento le polemiche sul nascere spiegando che si farà chiamare al maschile così come è sempre stato per tutti non essendoci mai state donne.

Tanto spazio nella puntata, come normale al nuovo governo con gli ospiti della Gruber che non nascondono le loro posizioni.

Il giornalista del Fatto Quotidiano Tomaso Montanari spiega: «È un governo che non ha nemmeno un nome noto non dico fuori d’Italia, ma fuori dai corridoi della politica. È un governo di parenti e consigliori, più che Fratelli d’Italia sembra Fratelli di Crozza: Casellati, Santanchè, Musumeci». Salvini «ha avuto quel che voleva, a partire sostanzialmente dal Viminale».

E poi: «Io lo trovo un governo estremista e pericoloso, sicuramente un governo di bassissimo livello culturale».

Leggi anche: Lilli Gruber si racconta: “Battersi per avere donne competenti nei posti di comando”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi