Kinari, “La mia musica è l’insieme di ciò che ho provato. Tutto ciò da cui stavo fuggendo”: il primo ep di Francesco Monte è un mix di culture, sentimenti ed emozioni

Francesco Monte, alias Kinari, torna con un nuovo brano e racconta (senza veli) cosa lo ha portato ad intraprendere il nuovo percorso professionale 

Poche frasi, scritte nero su bianco attraverso un post su Instagram, per annunciare il suo primo Ep e raccontare con sincerità la propria scelta professionale e di vita. È così che Francesco Monte, a pochi giorni dal lancio del nuovo brano “Carioca” , racconta ai fan la propria esperienza e il percorso che lo ha portato a diventare Kinari.

Senza veli e con la spontaneità che da sempre contraddistingue Francesco Monte, prima, e Kinari, dopo, l’artista racconta il processo interiore che lo ha condotto lontano dall’Italia, alla ricerca di autenticità e di un “io” troppe volte costretto a restare nel buio.

Nel suo viaggio – reale e immaginario – Kinari scopre che oltre le etichette e i clichè di un paese forse ancora troppo poco evoluto rispetto ad altri nel mondo, esiste un lato di sè brillante e appassionato pronto ad emergere. Pronto a tradurre in parole e musica i pensieri di una vita ricca di contrasti, dubbi e incertezze. Ma anche piena e densa di emozioni che solo la sua musica può spiegare.

“Il concept di un viaggio tra Italia e Spagna”, in cui le influenze e le vibes latine sono predominanti e in cui la Spagna – e Ibiza – diventano “il porto sicuro”. La casa in cui creare. In cui essere Kinari.

Anche la tracklist pubblicata dallo stesso artista sui social lo scorso 4 giugno, trasporta gli utenti in un viaggio attraverso la creazione dell’Ep, in un andirivieni che non toglie e non aggiunge nulla ad un pezzo piuttosto che ad un altro, ma che, al contrario, pone a cuscuno la medesima importanza.

Tanta la mole di lavoro e l’impegno profuso nel corso dell’ultimo anno. Ma Kinari era un successo preannunciato e i pollici in su non tardano ad arrivare.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi