“Inventing Anna”, parla la vera Anna Sorokin

La donna è stata condannata nel 2019

Parla, per la prima volta dopo tempo Anna Sorokin. Se il nome non vi dicesse nulla basterebbe ricordare che la sua storia è stata raccontata nello show di Netflix “Inventing Anna”.

La Sorokin per anni ha finto di essere una ereditiera e ha truffato amici e non. Nel 2019 è stata condannata per una serie di reati finanziari.

Rilasciata nel 2021, è stata poi riportata, per problemi di visto (è russa) in carcere passando 18 mesi nell’Orange County Correctional Facility a Goshen, New York.

Per la prima volta, intervistata dalla CNN, ha parlato dopo l’esperienza in carcere.

«Ho decisamente una prospettiva molto diversa ora rispetto a quando sono uscito la prima volta lo scorso febbraio. È semplicemente impossibile aver passato quello che ho passato senza cambiare. Ho imparato tanto stando in prigione. C’è un arco narrativo molto ben documentato su come mi sono sentito riguardo a tutto. Non si cambia dall’oggi al domani. Sarebbe molto falso. È un processo. Sono dispiaciuta per come sono andate le cose. Il modo in cui ho cercato di vedere la mia esperienza è di imparare da essa: chi sono oggi è grazie alle decisioni che ho preso in passato».

Leggi anche: «Inventing Anna»: guai per Netflix, arriva una denuncia

La Sorokin ha raccontato di aver ritrovato il sostegno della madre e del padre e di essere felice di essersi fermata a New York.

Per il futuro ha le idee molto chiare, un libro un podcast e sogna di avere la cittadinanza americana.

E poi ribadisce: “Sono molto felice e merito una seconda opportunità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi