I motivi dietro il presunto addio di Amadeus alla Rai

Amadeus

Sembra che ormai sia fatta

Sembra che le valige siano pronte: Amadeus presto dirà addio alla Rai, passando su Nove. Non sarebbe stato trovato, infatti, l’accordo per il rinnovo del contratto.

Nella giornata di ieri, 10 aprile, sarebbe avvenuto l’incontro con l’ad della rete, Roberto Sergio. Amadeus avrebbe già firmato un contratto con Discovery.

Secondo il Foglio, il conduttore rifiuterebbe le offerte della Rete, con Mediaset che sarebbe stata interessata ma con l’ormai certo l’approdo su Nove.

«Non vi fate prendere per il naso. Amadeus raggiungerà Fazio. Detto tra noi, se la Rai fosse quotata in Borsa, già dopo l’addio di Fazio, avrebbe perso il dieci per cento del patrimonio».

Secondo il quotidiano, il conduttore vorrebbe sperimentale. Cosa che in Rai non gli sarebbe possibile, con un’idea proposta bocciata a favore di Milly Carlucci.

Una fonte anonima dice: «Quella ha l’egemonia. C’è poi Angelo Mellone, il predestinato a tutto, il piccolo Buddha. Credetemi, meglio gli esercizi spirituali con il leghista Rai, Ciannamea».

Amadeus vorrebbe avere più spazio, creare qualcosa di suo e tornare anche a Milano. La scelta non sarebbe dipesa da motivazioni di natura economica.

Leggi anche: Amadeus ha avuto un incontro con i vertici Rai? Il futuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi