Haiti, arrestati due assassini del presidente Moise. Smentita la morte della First Lady

Haiti, arrestati due assassini del presidente Moise. Smentita la morte della First Lady

Haiti, sono stati arrestati due assassini del presidente Moise e altri quatto uccisi. Smentita la morte della First Lady, che versa in condizioni ‘critiche, ma stabili’

Sono stati arrestati due degli assassini, che hanno preso parte al commando che ha ucciso il presidente di Haiti Jovenel Moise. Altri quattro sospettati sono stati uccisi in uno scontro a fuoco con gli agenti.

Secondo quanto riportato da AdnKronos, il capo della polizia Leon Charles ritiene che si tratti di ”mercenari” e che sono ancora in corso le operazioni tra le forze della sicurezza e gli aggressori che, ha assicurato, saranno tutti ”catturati o uccisi”. Intanto, ci si chiede quali sono le ragioni dell’agguato e soprattutto chi lo ha ordinato. «Molta gente aveva interesse a sbarazzarsi del presidente», ha dichiarato al New York Times Didier Le Bret, ex ambasciatore francese, mentre il presidente degli Stati Uniti Joe Biden si dice «molto preoccupato» per l’attuale situazione a Haiti. Anche il Consiglio di Sicurezza dell’Onu si dice preoccupato e monitora la situazione, parlando di «violenza fuori controllo».

Leggi anche: Haiti, morti in un agguato il presidente Jovenel Moise e la First Lady

Il primo ministro ad interim, Claude Joseph, parlando alla radio ha dichiarato che il commando era composto da “stranieri che parlavano inglese e spagnolo”. L’ambasciatore di Haiti a Washington, Bocchit Edmond, ha aggiunto che si tratta di mercenari “professionisti” travestiti da agenti del Dipartimento antidroga degli Stati Uniti. A provarlo ci sarebbe un video.

L’omicidio è avvenuto dopo che il presidente Moïse aveva nominato come primo ministro, al posto dell’attuale Claude Joseph, Ariel Henry, un neurochirurgo che ha studiato in Francia, la cui nomina non era ben vista dai partiti dell’opposizione, che chiedevano le dimissioni di Moise, la cui legittimità di presidente era stata messa in discussione più volte.

Intanto è stata smentita la notizia della morte della First Lady, Martine Moise, che sarebbe rimasta ferita gravemente nell’agguato. Attualmente la donna si trova a Miami, in Florida, ricoverata al Jackson Memorial Hospital. Le sue condizioni sarebbero ”critiche, ma stabili”.

Fonte immagine: Ansa.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi