Grande Fratello, le parole di fuoco della sorella di Perla contro Alessio

Grande Fratello, la sorella di Perla, Loana Vatiero, continua ad avere dei dubbi su Alessio Falsone 

Mancano pochi giorni alla fine del reality show e la sorella di Perla, che già aveva dato del “pagliaccio” ad Alessio, nonostante il faccia a faccia dell’ultima puntata, continua a nutrire dei dubbi circa il suo atteggiamento nella casa del Grande Fratello. Loana a “Non succederà più” ha detto: «Alessio Falsone? Già con il cognome abbiamo detto tutto – ha raccontato Vatiero –. Penso ancora che sia un pagliaccio, io ho spiegato anche in diretta, durante la puntata, che non mi sono tirata indietro, ma sono stata più docile perché ho trovato una persona che voleva capire le mie parole. Io nell’intervista avevo dato del pagliaccio non alla persona perché non la conosco, non ci ho mai fatto una cena, niente. Ma ho dato del pagliaccio a quello che è l’Alessio personaggio. Lui dice di essere uguale anche fuori ma per me in questo momento è un personaggio del Grande Fratello e ho dato del pagliaccio a quello».

Leggi anche–> Grande Fratello, lo staff di Sergio interviene sulle critiche mosse dalla madre di Greta

La sorella della gieffina prosegue: «Alessio voleva fare hype ed è riuscito a creare confusione. Lui dice che mia sorella ha lasciato intendere che gli piacesse lui ma io penso che l’unica persona che non si assuma le sue responsabilità è proprio lui. Sicuramente è un bel ragazzo ed ha portato allegria ma non rispecchia il ragazzo ideale per Perla perché lei ha avuto un ragazzo simile dopo Temptation Island ma si è resa conto che questo tipo di ragazzo non è giusto per lei».

Infine Loana si esprime anche sulla coppia Alessio-Anita: «A lui non piace Anita – afferma –. Loro dicono di essere simili e compatibili ma io non credo che ad Alessio possa piacere Anita. E non credo neanche che le loro vite possano incontrarsi fuori. Probabilmente mi sbaglio ma io sono del parere che se ti piace una persona lotti, non è che prima ti piaceva Greta e ora Anita».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.