Giochi di Tokyo, Paola Egonu scelta per portare la bandiera olimpica

La giocatrice di volley ha ricevuto la notizia dal Presidente del Coni, Giovanni Malagò

Paola Egonu è scoppiata in lacrime, enorme la gioia e la soddisfazione per l’onorificenza che l’è stata riservata ai Giochi di Tokyo.

L’azzurra, stella del volley italiano e non solo è una delle atlete scelte per portare il vessillo olimpico durante la cerimonia di venerdì 23 luglio.

A Tokyo la notizia l’è stata data direttamente dal numero uno del Coni, Giovanni Malagò che appena arrivato ha voluto dare la lieta novella all’opposto dlel’Imoco.

Sono molto onorata per l’incarico che mi è stato dato a far parte del Cio per portare la bandiera olimpica – le sue parole -. Mi ha fatto emozionare appena il presidente Malagò me l’ha detto, perché mi ritrovo a rappresentare gli atleti di tutto il mondo ed è una grossa responsabilità: attraverso me esprimerò e sfilerò per ogni atleta di questo pianeta”.

Leggi anche: Tokyo 2020, quali sono gli atleti italiani che possono andare a medaglia

La pallavolista di Cittadella, classe ’98, era anche in lizza per diventare portabandiera. Poi la scelta del CONI ha voluto premiare chi aveva già vinto una medaglia Olimpica.

A portare la bandiera italiana ci saranno infatti Jessica Rossi e Elia Viviani che sono saliti sul gradino più alto del podio nelle precedenti edizioni.

L’augurio è quello che presto anche Paola Egonu e tutta la formazione di volley italiana, guidata da coach Mazzanti possa raggiungere i due.

Le azzurre hanno infatti tutte le capacità tecniche e non solo per tentare l’assalto al podio con la Egonu capace di siglare anche più di 40 punti a match.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi