Fedez lancia una petizione: di cosa si tratta

fedez

A favore del Bonus Psicologo

Fedez, nella giornata di oggi 3 novembre, ha lanciato una petizione volta a difendere il Bonus Psicologo.

Un supporto vitale per le persone che lottano con disturbi mentali e che, per ragioni finanziarie, non possono permettersi le necessarie sedute di psicoterapia.

Nel 2021, il governo Draghi aveva allocato 25 milioni di euro per il programma del Bonus Psicologo, riconoscendo l’importanza cruciale di sostenere la salute mentale nella società.

Tuttavia, il governo Meloni ha drasticamente ridotto questi fondi a 5 milioni per l’anno in corso e a 8 milioni per il 2024, mettendo a rischio il sostegno necessario per chi ne ha urgente bisogno.

I dati allarmanti sottolineano la gravità della situazione: in Italia, il 20% della Generazione Z, tra i 10 e i 20 anni, soffre di disturbi mentali, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Il suicidio è la seconda causa di morte tra i giovani dai 15 ai 25 anni a livello globale.

L’Istat ha confermato che nel 2021, oltre 220 mila giovani, il 6,2% dei ragazzi tra i 14 e i 19 anni, viveva in condizioni di cattiva salute mentale e insoddisfazione nella propria vita.

Ci sono solo 2,8 psicologi ogni 100mila abitanti negli ospedali e nei consultori, mentre l’Istituto Superiore di Sanità indica la necessità di almeno 1 psicologo ogni 1000 abitanti.

L’Italia investe appena 60 euro per cittadino nella salute mentale, posizionandosi tra gli ultimi in Europa.

Il Bonus Psicologo, introdotto nel 2022, ha ricevuto un’enorme domanda, con il 99% delle richieste rispondenti ai criteri di ammissibilità, secondo il rapporto annuale 2023 dell’INPS.

Leggi anche: “Aspettando Viva Rai2”: Fiorello chiama Fedez, la notizie è virale, ma è una gag

Solo il 10,5% delle richieste è stato finanziato, circa 41.600 domande, a causa della drastica riduzione dei fondi disponibili.

I sostenitori di questa petizione chiedono al governo di varare urgentemente i decreti attuativi per il Bonus Psicologo, insieme a un impegno a stanziare fondi adeguati per la salute mentale.

Il mancato varo di questi decreti nei prossimi due mesi rischia di vanificare l’intera operazione, facendo confluire i fondi previsti nel bilancio generale dello Stato.

L’artista afferma che è giunto il momento che il benessere psicologico diventi una priorità nazionale. Con questa petizione si vuole proteggere il Bonus Psicologo.

Si vuole poi assicurare un accesso rapido ai fondi per chi ne ha bisogno, sottolineando l’importanza di investire nella salute mentale dei cittadini italiani, in particolare dei giovani.

Qui il link: https://secure.avaaz.org/community_petitions/it/il_governo_italiano_petizione_al_governo_aumentiamo_i_fondi_per_la_salute_mentale/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi