Fabrizio Corona scrive una lettera per l’amico Massimo Giletti: “Non mollare proprio ora”

Fabrizio Corona pubblica sul suo account Instagram un post dedicato a Massimo Giletti dopo la chiusura di “Non è l’Arena”. Le parole dell’ex paparazzo 

Fabrizio Corona, il noto ex fotografo dei vip è seguitissimo da milioni di follower. Il celebre ex paparazzo è attivissimo sul suo profilo Instagram, dove quotidianamente commenta e riporta notizie e avvenimenti. Negli ultimi giorni La7 ha deciso di sospendere  anticipatamente il programma “Non è l’Arena” condotto dal giornalista Massimo Giletti.

Leggi anche –> Soleil Sorge svela dei retroscena della sua ultima avventura televisiva (FOTO)

La lettera dell’ex paparazzo per l’amico Massimo Giletti…

Poche ore fa l’ex paparazzo ha condiviso su Instagram uno scatto col giornalista Massimo Giletti dopo gli avvenimenti di quest’ultimi giorni. Corona ha scritto pubblicamente una lunga lettera indirizzata celebre giornalista:

“Amico mio, amante della verità.. persona buona. Questo e’ Massimo. Un grande professionista un uomo che vive del e per il suo lavoro. Un giornalista televisivo che si e’ messo in gioco e ha creato di fatto una voce nuova nel panorama televisivo e dell’informazione. Quanti avrebbero avuto il coraggio di mettersi in gioco fino a questo punto? Nessuno, ed e’ evidente. A certi giornalisti Massimo non e’ mai piaciuto, a un certo sistema Massimo non e’ mai piaciuto. Sì abbiamo collaborato e se questa non e’ per voi giornalisti “chic” una cosa degna, significa che abbiamo lavorato bene. Conosco i professionisti validissimi del team della trasmissione; autori preparati e maestranze di grande livello. Tutta gente lasciata a casa senza alcun riguardo. E’ questa la battaglia che dovreste fare voi flaccidi e mediocri scribacchini da due soldi servi da sempre di un sistema editoriale manipolativo e di status quo. Invece, come sempre il vero show è la sofferenza del prossimo. Ti voglio bene Massimo, non mollare proprio ora. Con affetto e stima Fabrizio”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi