Europa unita anche sulle multe stradali all’estero. Le nuove regole

Europa unita anche sulle multe stradali all’estero. Le nuove regole

Europa unita anche sulle multe stradali all’estero. Le nuove regole prevedono il loro pagamento

Il Parlamento europeo ha approvato un nuovo regolamento che renderà più facile per gli Stati membri riscuotere le multe per le infrazioni stradali commesse in altri paesi dell’UE.

Le multe saranno notificate direttamente al domicilio del proprietario del veicolo, evitando complicate procedure di riscossione transfrontaliera. Inoltre, le multe saranno applicate in modo più uniforme in tutta l’UE, indipendentemente dal paese in cui è stata commessa l’infrazione. Il nuovo sistema dovrebbe contribuire a ridurre il numero di incidenti stradali, scoraggiando i comportamenti scorretti alla guida.

Il regolamento entrerà in vigore due anni dopo la sua pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’UE. I cittadini avranno quindi il tempo di adeguarsi alle nuove disposizioni.

Questo significa che gli italiani e gli altri cittadini comunitari che commetteranno infrazioni stradali in altri paesi dell’UE dovranno ora pagare la multa, anche se non sono residenti in quel paese. La riscossione avverrà tramite le Poste Italiane o altri enti incaricati.

L’accordo rappresenta un passo avanti importante per la sicurezza stradale in Europa. Il nuovo sistema dovrebbe rendere le strade più sicure per tutti e contribuire a ridurre il numero di incidenti mortali. Oggi circa il 40% delle infrazioni transnazionali resta impunito. L’intesa raggiunta tra Consiglio e Parlamento aggiorna e integra la direttiva approvate nel 2015.

Leggi anche: Putin: “La Russia è pronta alla guerra nucleare”

Prima di mettersi in viaggio all’estero, è sempre consigliabile informarsi sulle regole della strada del paese di destinazione. In questo modo si possono evitare multe e sanzioni spiacevoli.

Foto di <a href=”https://pixabay.com/it/users/geralt-9301/?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=2679743″>Gerd Altmann</a> da <a href=”https://pixabay.com/it//?utm_source=link-attribution&utm_medium=referral&utm_campaign=image&utm_content=2679743″>Pixabay</a>

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.