Esami di Stato, ecco le nuove regole per chi affronterà la maturità

Esami di Stato, ecco le nuove regole per chi affronterà la maturità

Esami di Stato, ecco le nuove regole per chi affronterà la maturità nell’era post pandemia. Vietati i dispositivi elettronici

Ormai è considerata superata la fase dell’emergenza Covid, quindi l’esame di Stato torna alle regole pre-Covid. Secondo quanto stabilito dal Ministero dell’Istruzione e del Merito saranno previste due prove scritte a carattere nazionale (le tracce saranno inviate dal Ministero) e un colloquio.

Per quanto riguarda le commissioni, esse saranno composte da tre commissari interni, tre esterni e un presidente anch’esso esterno. Lo svolgimento delle prove Invalsi è un requisito di ammissione, ma non c’è connessione fra i risultati e gli esiti dell’Esame di Stato.

In una nota diffusa dal ministero, le prove si svolgeranno in locali “pienamente idonei allo svolgimento degli esami, sotto il profilo della sicurezza, dell’agibilità e dell’igiene, nonché dignitosi e accoglienti, in modo da offrire un’immagine della Scuola decorosa e consona alla particolare circostanza“.

Leggi anche: Luigi Di Maio è ufficialmente l’inviato Ue per il Golfo

Inoltre, si legge su Orizzonte Scuola, che le commissioni dovranno essere messe in condizione di servirsi di computer collegati alla rete internet e delle stampanti in uso nelle scuole. A disposizione delle commissioni anche il telefono, il fax, le attrezzature e i mezzi di comunicazione in dotazione.

E poi dovrà “essere assicurata un’attività continua e puntuale di assistenza e di supporto alle commissioni, garantendo, con un’adeguata preventiva programmazione, la presenza e la collaborazione del personale ATA presente in ciascuna istituzione scolastica nell’assolvimento, per la parte di rispettiva competenza, degli specifici e delicati compiti connessi allo svolgimento delle operazioni di esame. In particolare, gli uffici di segreteria dovranno provvedere a inserire tutti i dati degli studenti necessari per l’utilizzo dell’applicativo “Commissione web”.

Inoltre, è vietato:

  • nei giorni delle prove scritte, utilizzare a scuola telefoni cellulari, smartphone e smartwatch di qualsiasi tipo, dispositivi di qualsiasi natura e tipologia in grado di consultare file, di inviare fotografie e immagini, nonché apparecchiature a luce infrarossa o ultravioletta di ogni genere, fatte salve le calcolatrici scientifiche e/o grafiche ammesse; Maturità, ecco l’elenco aggiornato delle calcolatrici ammesse alle prove.
  • l’uso di apparecchiature elettroniche portatili di tipo palmare o personal computer portatili di qualsiasi genere in grado di collegarsi all’esterno degli edifici scolastici tramite connessioni wireless, comunemente diffusi nelle scuole, o alla normale rete telefonica con qualsiasi protocollo;

Per chi viola le disposizioni è prevista l’esclusione da tutte le prove di esame.

Fonte immagine: https://it.freepik.com/foto-gratuito/gli-studenti-in-sala-insieme_1379060.htm#query=scuola&position=25&from_view=search&track=sph

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi