Domenica In, Ginevra Nuti e il racconto del padre tra amici e ricordi

A Domenica In, Mara Venier ha avuto ospiti Ginevra Nuti, figlia del regista Francesca Nuti, e la madre: insieme hanno ripercorso la carriera del padre

In occasione della ricorrenza del compleanno di Francesco Nuti, le prime ospiti della domenica pomeriggio in compagnia di Mara Venier, sono state la figlia Ginevra Nuti e l’ex compagna Annamaria Malipiero.

Mara Venier spiega che teneva tanto ad organizzare questa “festa” per Francesco Nuti e ha raccontato degli aneddoti legati alla loro amicizia. “Papà è stabile. E’ a Roma con me anche perchè è più facile per me stargli più vicino, dato che mamma si è trasferita a Firenze un anno e mezzo fa” sono state le prime parole di Ginevra Nuti parlando delle condizioni del regista.

Da quando ha compiuto la maggiore età, Ginevra Nuti è diventata tutore del padre e prende tutte le decisioni che lo riguardano. Oggi Francesco Nuti è in una struttura di Roma. “Sono diventata tutore di mio padre. Avevo voglia di assumermi questa responsabilità sempre con l’aiuto di mamma e di chi gli sta vicino”.

La conduttrice ha spiegato che il regista ha avuto due incidenti domestici. “Con papà ci capiamo con gli occhi. Sarà che papà sarà stato molto epsressivo. Papà mi riconosce ed è contento quando ci vede” ha dichiarato Ginevra Nuti e l’attrice Malipiero ha precisato: “Hanno un bel rapporto. Sono due persone silenziose e si capiscono tra loro”.

L’ex compagna ha voluto sottolineare che Francesco Nuti è in una struttura perchè ha bisogno di cure e di attenzioni costanti ma non molla mai, è caparbio.

A ricordare Francesco Nuti tanti amici e colleghi. Tra questi Carlo Verdone che ha raccontato degli aneddoti delle prime volte in cui si sono conosciuti e delle volte che hanno lavorato o condiviso dei momenti insieme, ma anche Giorgio Panariello che ha detto: “Francesco, oltre ad essere stato un mio lume, era anche un grande autore di canzoni. Di una me ne sono pure appropriato per un programma”. “Ogni giorno ho prova dell’affetto di tutti. Quando vado lì, gli leggo i messaggi della gente che scrive e lui è molto contento” spiega la figlia Ginevra.

Ripercorrendo tutta la sua carriera, Mara Venier ha posto l’attenzione sull’alcolismo del regista, precisando che Francesco Nuti ha cominciato a bere proprio quando è arrivato il grande successo perchè era un uomo fragile e tutta questa attenzione lo spaventava.

In collegamento anche Ornella Nuti che è stata protagonista di due film del regista. “Con Francesco Nuti non ci siamo più rivisti dopo il film. Ci siamo sentiti al telefono. Sarei dovuta andare a vederlo con Veronesi, ma non ho avuto il coraggio di andarci. Sono una persona molto emotiva e credo che soffrirei tanto e non sarei in grado di portare allegria”. Una volta che Ornella Nuti ha nominato Giovanni Veronesi, quest’ultimo è aperto anche in collegamento: “Se sono diventato un regista lo devo a lui. Per me è un pezzo del mio cuore. Quando vedo Ginevra, il cervello mi va in pappa perchè me lo ricorda molto per gli occhi e il sorriso”. Il regista ha raccontato che quando va a incontrare Francesco Nuti, mentre sale le scale gli batte forte il cuore ed è andare a ripercorrere un pezzo della propria vita. “Io quando non c’è nessuno, gli do pure dei baci e lo abbraccio altrimenti no” ha ammesso il regista. Nel ricordo di Francesco Nuti e nel mandare un video ricordo, vi è stata una commozione generale in studio: “Francesco è una persona meravigliosa sia nei suoi pregi sia nei suoi difetti”. Non poteva mancare il videosalutodi Sabrina Ferilli, protagonista de “Il Signor Quindicipalle”: “Gli sono molto riconoscente. Non c’è nel cinema italiano ciò che faceva lui. Aveva uno stile di commedia leggera, brillante. Mi ricordo la sua pignoleria, soprattutto nel gioco del biliardo. Manca tanto perchè è unico quel modo di raccontare”.

In collegamento dall’Arizona anche Clarissa Burt con la quale Francesco Nuti ha lavorato e ha avuto una relazione. Anche l’attrice ha condiviso i suoi ricordi sul regista e sul lavoro del film. Presente in studio Marco Masini e in collegamento da Livorno, Giovanni Nuti, il fratello del regista: “Francesco è mio fratello. Sono sessant’anni di vita passati insieme piene di gioia e di dolore. Ultimamente è stato difficile, ma quando vado da lui, ci intendiamo con gli occhi anche se questa è storia vecchia”. Un video saluto anche di Carlo Conti che ha raccontato la festa del 59esimo compleanno e il video saluto di Leonardo Pieraccioni che ha rivelato un aneddoto di loro due: “Francesco Nuti è stato ed è un maestro importante, nel suo cinema sono valsi di più anche certi silenzi che certe tante parole che si mettono nei film”. Il momento dedicato a Francesco Nuti si è concluso con l’interpretazione da parte della figlia Ginevra e di Marco Masini del brano “Sarà per te” , presentato da Francesco Nuti in una delle passate edizioni del Festival di Sanremo. Grande commozione in studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.