Discoteche, arriva l’ok del Cts ma a delle condizioni precise

Discoteche, arriva l'ok del Cts ma a delle condizioni precise

Il Cts ha dato l’ok per la riapertura delle discoteche, ma ad una serie di condizioni. Adesso tocca al Governo stabilire la data di riapertura

Era attesa da giorni il parere del Cts sulla riaperture delle discoteche e ieri, venerdì 26 giugno, ha finalmente dato parere favorevole, ma non senza delle condizioni specifiche.

La prima riguarda il green pass, chi vorrà andare in discoteca dovrà necessariamente possedere il green pass. Proprio ieri Pregliasco aveva detto che questa doveva essere una condizione imprescindibile, auspicando, inoltre, controlli seri per evitare, come è accaduto la scorsa estate che le persone dessero numeri di telefono fasulli.

Le altre due condizioni che sarebbero state poste in essere riguardano il fatto che si potrà ballare soltanto nelle discoteche all’aperto e con una capienza ridotta. Adesso, sentito il parere del Cts, la decisione finale spetta al Governo, che deve indicare anche la data di apertura. I gestori premono per la riapertura il primo luglio, ma è molto probabile, che invece si scelga il 10 luglio.

Leggi anche: Discoteche, per Andrea Costa: “entro i primi dieci giorni di luglio potranno aprire”

Il sottosegretario alla Salute Costa, ha dichiarato: «Quando parliamo di discoteche non dobbiamo fare l’errore di pensare solamente a luoghi divertimento sono oltre tre mila attività del nostro Paese, con oltre 100 mila addetti, un fatturato di 2 miliardi. È un comparto economico che merita come gli altri un’indicazione per pianificare una ripartenza e una riapertura. Tra l’altro i gestori non chiedono di poter aprire domani, ma di potersi organizzare» e ha poi indicato il 10 luglio, appunto, come data possibile di riapertura.

Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti si è detto soddisfatto per la decisione del Cts e ha poi chiesto che subito si indichi la data di riapertura: «Accolgo con soddisfazione l’indicazione del Cts per la riapertura delle discoteche nelle zone bianche. Una decisione che il Mise, accogliendo le legittime aspettative degli operatori del settore, ha sollecitato e promosso anche con una lettera al Comitato. Lunedì chiederemo di fissare una data per le aperture».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.