DAD, il messaggio di Alice alla mamma: “Sono uscita per rilassarmi. Non ce la faccio più”

La dad e la solitudine dei ragazzi: Alice lascia un biglietto alla mamma ed esce: “Sono uscita per rilassarmi. Non ce la faccio più” 

Le scuole sono chiuse e i ragazzi stanno facendo la didattica a distanza. Alice è una ragazza di 14 anni che come i suoi coetanei soffre la solitudine e il fatto di non poter vivere libera giorno dopo giorno. Da qui il messaggio lasciato sulla scrivania davanti al pc spento da parte della 14enne alla mamma. Alice, stanca della didattica a distanza, ha scritto un biglietto alla madre, che di professione fa l’avvocato: “Sono uscita per rilassarmi. Non ce la faccio più” – firmato “La tua bambina”.

Iole Struzziero, di Saronno, rientrando a casa due giorni fa, ha trovato il messaggio della 14enne. Si è preoccupata perché non avendo il cellulare con sé non aveva modo di rintracciarla. “Non aveva con sé il cellulare, perché le proibisco di usarlo durante la didattica a distanza, quindi non avevo modo di contattarla e mi sono preoccupata – scrive su Facebook Struzziero – È stata un’esperienza bruttissima per entrambe. Quando poi è tornata a casa, mi ha raccontato di aver spento il pc alle 11.50, anche se le lezioni sarebbero terminate alle 16. Non ne poteva più, è scoppiata in lacrime e ha deciso di uscire. Ho percepito la sua sofferenza e mi sono sentita impotente”.

“Non è una ragazzina piagnucolona, con una madre come me c’è poco da piangersi addosso.
E’ crollata, non sorride, si spegne giorno dopo giorno.
Io cerco di incoraggiarla non le dico che al suo posto con i miei compagni avremmo occupato la scuola per giorni e che non sarebbero bastate le forze dell’ ordine per buttarci fuori”, si legge nel post.

E poi conclude: Quegli adulti di cui si fidano, che avrebbero dovuto proteggerli lì hanno presi per il cu*o per un anno. E non è ancora finita! Come faccio a dirle queste parole!

Chiediamo loro scusa, almeno questo glielo dobbiamo!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.