Caso Iovino, Fedez rischia di perdere l’affidamento dei figli

Caso Iovino, Fedez rischia di perdere l'affidamento dei figli

Caso Iovino, Fedez rischia di perdere l’affidamento dei figli. Ecco cosa ha detto il legale del rapper in una recente intervista

Il caso Iovino potrebbe rappresentare per Fedez un grosso problema nell’ambito della separazione con Chiara Ferragni. Il rapper, che si dice estraneo alla vicenda e addirittura non presente al momento della rissa come contrariamente testimoniato dai portieri del palazzo dove sarebbero avvenuti i fatti, potrebbe perdere la custodia dei figli, Leone e Vittoria.

A dirlo è l’avvocato di Fedez, che in una intervista a Leggo.it ha dichiarato: «Se effettivamente indagato e il procedimento penale non si concludesse con un’archiviazione rapida, l’affidamento dei figli potrebbe essere a rischio».

Il giudice, anche senza una richiesta specifica della madre, potrebbe scegliere in tal senso in maniera autonoma: «il giudice per l’affidamento esclusivo della prole valuta come presupposti la violazione dei doveri o l’abuso dei poteri concernenti la potestà da parte dell’altro genitore, nonché che quest’ultimo tenga una condotta pregiudizievole nei confronti della prole, qualsivoglia circostanza che renderebbe l’affidamento condiviso pregiudizievole per il figlio. Inoltre, l’affidamento condiviso potrebbe essere escluso dal giudice nel caso in cui il genitore abbia contrasti con il figlio, abbia una condizione di vita anomala e lontana dalla morale comune», spiega il legale di Fedez, l’avvocato Scarnera.

Leggi anche: Festival di Cannes, al via la 77° edizione. Per l’Italia c’è Sorrentino

Il legale ha poi ribadito che «sull’affidamento la prassi è quella che uno dei genitori chiede l’affidamento esclusivo ma il giudice può disporlo anche d’ufficio nei casi in cui ritenga che uno dei due genitori non sia, a parere del giudicante, in grado di crescere adeguatamente la prole».

Fonte immagine: https://www.instagram.com/p/C4tSX17ohWU/?img_index=1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi