Caso Angela Celentano, l’appello dei genitori: «Speriamo sia lei a cercarci»

Caso Angela Celentano, l'appello dei genitori «Speriamo sia lei a cercarci»

Caso Angela Celentano, l’appello dei genitori: «Speriamo sia lei a cercarci». L’ultima ipotesi è che sia stata adottata illegalmente

I genitori di Angela Celentano, la bambina scomparsa sul Monte Faito, in provincia di Napoli il 10 agosto del 1996, non hai mai smesso di cercarla. A pochi giorni dal suo 29imo compleanno, che ricade l’11 giugno, Maria e Catello lanciano un nuovo appello. Secondo i genitori di Angela è plausibile che la bimba sia stata rapito per un’adozione clandestina.

La loro speranza, dunque, è che sia la bambina a cercare loro. Tramite il programma “Chi l’ha visto?” che dal giorno della scomparsa non ha smesso di occuparsi del caso, hanno lasciato un appello: «che sia Angela stessa a riconoscersi e cercare la sua famiglia di origine». La speranza di Maria e Catello e che nei vari gruppi social, dove le persone cercano di rintracciare i genitori biologici, ci sia anche Angela.

Inoltre, i genitori di Angela hanno reso noto un nuovo particolare, che potrebbe essere utile per il riconoscimento: «Ha una macchia di caffè sul lato destro del dorso». «Aiutateci a far arrivare il nostro appello in tutto il mondo – dicono ancora Maria e Catello – sentiamo che lei è viva, speriamo in un miracolo, un giorno ci ritroveremo.

Infine, l’avvocato della famiglia, Luigi Ferrandino, informa di «aver chiesto alla Procura di Torre Annunziata di poter riavere i giocattoli della bambina» acquisiti dopo la scomparsa. I giocattoli vengono mostrati in un video, affinché lei possa eventualmente riconoscerli».

Fonte immagine: https://twitter.com/chilhavistorai3/status/1534627244899024897/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.