Atletica, Jacobs ancora sconfitto: ora è allarme

L’azzurro non è riuscito a confermare il titolo italiano

Ora è allarme per Marcell Jacobs. Nel weekend lo sprinter delle Fiamme Oro non è riuscito a confermarsi campione italiano indoor agli Assoluti di Ancona.

Davanti agli occhi di Gianmarco Tamberi, capitano della Nazionale Italiana di Atletica, che l’ha consolato, l’azzurro è arrivato solo secondo.

La notizia è quindi che Jacobs non riesce più a vincere. Già mercoledì a Liévin in Francia si era arreso e si era accontentato del secondo posto.

Questa volta a batterlo il giovane atleta toscano Samuele Ceccarelli.

“Devo solo fare tanti complimenti a Samuele Ceccarelli  ha fatto una gara eccellente, lo ha meritato. Gli ho detto di guardare a Istanbul: ci sarà da divertirsi, con quel tempo è da finale.

Ovviamente brucia perché è il primo titolo italiano che perdo dopo non so quanti anni, ma non smetterò mai di mettermi in gioco. Ci sono ancora tante cose tecniche da sistemare in batteria era una corsa totalmente diversa. Devo rivedere la finale, ma se ci fosse stato un 100 metri mi sarei fermato. Ero in una condizione di corsa che ha evidenziato un problema da qualche parte, vorrei capire dove: non mi ha permesso di continuare a correre. Dobbiamo lavorare.

Dobbiamo rivedere le varie parti e capire dove si trova il problema. Ora in testa ci sono gli Europei indoor, una tappa di passaggio per la stagione outdoor”.

In testa infatti la volontà di volersi riconfermare agli Europei di Istanbul di marzo. Jacobs è campione europeo in carica con il titolo vinto nel 2021.

Ph. Credit: Fidal / Grana

Leggi anche: Atletica, Jacobs per la prima volta in due anni sconfitto sui 60

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi