Antonino e Giaele, dura lite al GF Vip: “Da oggi non ti cerco più, non mi interessi”

Antonino Spinalbese e Giaele De Donà protagonisti di una dura lite al GF Vip: cosa è accaduto tra i due vipponi nel giardino

Sale la tensione tra Antonino e Giaele De Donà al GF Vip. I due gieffini hanno sfogato la rabbia l’uno contro l’altra, portando a galla quanto tenuto dentro in questi giorni. Nel giardino della casa di Cinecittà, nonostante l’intermediazione di Antonella Fiordelisi e Alberto De Pisis, l’ex compagno di Belen Rodriguez e la modella se ne sono dette di tutti i colori, minacciando di interrompere un rapporto che stava diventando in realtà sempre più interessante con il passare dei giorni, ma allo stesso tempo poco chiaro. Giaele ritorna ad accusare Antonino di non averla difesa nel corso della puntata di lunedì 24 ottobre. Dallo studio, l’opinione è che sia la vip a essere costantemente attaccata al parrucchiere. Giaele non ha nascosto la rabbia: “Lui non prenderà mai una posizione” e ha poi aggiunto che se Antonino fosse innamorato di Ginevra o nutrisse un interesse per lei, non ci sarebbe alcun problema e ha poi dichiarato: “Quello che lei potrebbe darti, io non potrei mai dartelo. Ho avuto la conferma che non sei un amico, stai tranquillo che da oggi non ti cerco più”.

LEGGI ANCHE: LE IENE, DANIELE GATTANO ALL’ATTACCO: “MELONI FA TENEREZZA, OMOFOBA E NON SI ACCETTA”

Durissima la reazione di Antonino: “Sei una viziata, vai a fare il tampone, magari poi stai meglio. Quando mi chiederanno la parola Alfonso, Orietta e Sonia farò parlare te. Ti pare che io debba arrampicarmi sugli specchi tutte le volte. A un certo punto mi fai ridere, pensi che tutti ragionino come te? E’ talmente viziata che io devo rispondere sempre alla sua di domanda. Da giovedì io me ne starò con gli uomini che non mi creano mai problemi. A me Giaele non interessa”. Vedremo cosa accadrà nelle prossime ore, ma la crepa tra i due gieffini sembra di quelle complicate da rimarginare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo si chiuderà in 0 secondi