Parigi fashion week, restrizioni Covid: Valentino sfila da Roma

Le restrizioni per il Covid-19 hanno spinto la maison Valentino a partecipare alla settimana della moda parigina attraverso un’esperienza digitale

Anche la moda non solo quella italiana, ma anche quella parigina si deve adeguare al contesto storico attuale, colpito dall’emergenza sanitaria. La moda a Roma come a Parigi ha sempre attirato tantissimo pubblico e addetti ai lavori e proprio per questo sarebbe impossibile garantire la sicurezza delle sfilate. Per questo motivo le presentazioni delle collezioni di moda subiscono una sorta di innovazione. Si svolgeranno a distanza e non più in presenza.

Lo stesso Valentino, ha annunciato che parteciperà alla kermesse parigina da Roma. La collezione, intitolata Code Temporal Haute Couture, sfilerà martedì 26 gennaio 2021 alle ore 15:00 in una location di eccezionale impatto artistico: la Sala Grande della Galleria Colonna. La sfilata nasce da un’idea del direttore creativo Pierpaolo Piccioli, che per l’occasione ha collaborato con l’artista britannico Robert Del Naja dei Massive Attack.

In una nota comparsa sull’Ansa si legge che la “performance verrà presentata sui canali digitali nel rispetto della situazione attuale”. La scelta della location, spiega nella nota la maison Valentino, nasce dalla precisa volontà di presentare il lavoro in piena sicurezza: “Questi tempi senza precedenti che il mondo sta affrontando e il continuo aggiornamento sulle normative Covid 19, hanno portato la maison a riconsiderare come presentare le proprie collezioni in uno scenario completamente sicuro”. Non si sa ancora molto della nuova collezione, ma ci si aspetta che sia la prosecuzione di un discorso iniziato con le scorse presentazioni, in cui la maison e il direttore creativo si contraddistinguo per eleganza e modernità. La sfilata del prossimo 26 gennaio rappresenta la seconda esperienza digitale della maison Valentino per l’haute couture, avendo la scorsa estate già sfilato in piena sicurezza, ma nella fantastica cornice di Cinecittà, scelta non casuale, essendo Piccioli molto legato e influenzato dalle atmosfere cinematografiche: ““Ho sempre amato il cinema – ha dichiarato Piccioli – e durante l’adolescenza sognavo di diventare regista. Quando ho scoperto la moda e il suo potere di racconto, ho deciso di diventare designer. Per me è stata l’evoluzione naturale di un sogno”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Valentino (@maisonvalentino)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.