Il momentaccio di Piqué: perde anche la Coppa Davis

L’organizzazione della competizione torna nelle mani della Federazione

Non un momento particolarmente positivo per l’ex calciatore Gerard Piqué. La sua ormai ex Shaquira non le ha mandate a dire nell’ultima canzone e ora arrivano altre brutte notizie.

La Federazione internazionale di Tennis ha fatto sapere, con un comunicato stampa, di aver interrotto l’accordo con Kosmos.

La società è di proprietà di Piqué e negli ultimi cinque anni ha avuto il compito e l’onere di organizzare la competizione previo accordo di 3 miliardi di dollari per 25 anni.

Peccato che le polemiche e il format non siano piaciute. Per quest’anno viene comunque confermato il format e permane l’accordo ma dal 2024 ci saranno diverse novità.

Solo qualche mese me era stato raggiunto un accordo tra Federazione, Kosmos e ATP per inserire la Coppa Davis nel calendario.

Non è stato raggiunto però un accordo economico con Piqué e la Kosmos: la Federazione chiedeva 40 milioni di dollari l’anno.

Intanto il numero uno della Federtennis francese ha spiegato: “Questa è una grande vittoria per il tennis. Continuo la mia battaglia contro il nuovo formato Della Davis, una vera istituzione per il nostro tennis”.

Piquét aveva voluto rendere la competizione per Nazioni molto simile a un format del Mondiale. Peccato che tra addetti ai lavori e tennisti non ci sia mai stato un reale consenso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *