GF Vip, confronto tra Edoardo e Micol: il timore della gieffina

Momento di confronto nel cortiletto del GF Vip tra Edoardo Tavassi, Micol Incorvaia e Giaele De Donà. Il tema discusso 

Pomeriggio di riflessioni nel reality di Canale Cinque. Nel cortiletto della Casa del GF Vip diversi vipponi si sono soffermati sulla loro esperienza a Cinecittà, approfittando del momento per esporre i propri dubbi riguardo alla questione. Il viaggio nel programma condotto da Signorini ovviamente, come in ogni edizione, presenta diversi ostacoli per i vari concorrenti, in particolar modo a livello mentale.

A prendere la parola è stato Edoardo, che ha spiegato come ciascuno dei gieffini stia vivendo questo percorso in maniera differente ma è certo del fatto che, pur volendo mostrare a pieno la propria personalità, nessuno sarà in grado di mostrare effettivamente i propri pregi e i propri difetti in quanto ogni concorrente è facilmente condizionabile dal contesto, particolarmente complesso per tutti: “Ognuno di noi non porterà mai il 100% di quello che è fuori” ha precisato Tavassi. Micol Incorvaia si è poi detta concorde con il pensiero del simpatico ex naufrago, non nascondendo la sua preoccupazione nel poter commettere degli errori che potrebbero incidere sull’ esperienza al GF Vip.

LEGGI ANCHE: PRIMA DEL FILM THE CHRISTMAS SHOW, ECCO COSA È ACCADUTO A MILANO

Per questo la sorella di Clizia ha ammesso di sentirsi spesso frenata negli atteggiamenti e ciò la destabilizza: “Io pretendo tanto da me stessa”. A quel punto Edoardo è nuovamente intervenuto, dopo aver ascoltato le parole di Giaele, che ha ricordato come ognuno necessiti delle proprie tempistiche. Tavassi ha tentato di sollevare il morale della sua compagna di gioco, dicendole che, nonostante non se ne renda conto, a suo parere è oramai indispensabile nel programma in quanto è sempre pronta a dire la cosa giusta nel momento più opportuno. Un ulteriore tentativo del fratello di Guendalina di far breccia nel cuore di Micol?

 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *