Con “Io sì/Seen” Laura Pausini è nella shortlist agli Oscar2021

La colonna sonora del film “La vita davanti a sè” è nella shortlist degli Oscar 2021 e Laura Pausini si conferma essere la regina della musica italiana

E’ un periodo di notizie straordinarie dal punto di vista professionale per Laura Pausini. “Io sì/Seen” la canzone – colonna sonora del film per Netflix “La vita davanti a sé” sta ricevendo consensi internazionali. Segno che l’aver creduto in questo progetto come in ogni cosa che fa, per Laura Pausini ha portato bene.

Reduce dalla candidatura ai Golden Globes2021 come miglior canzone e dalla candidatura ai Critics Choice Awards nella categoria Best Song, “Io sì/Seen” si presta a diventare ancora di più una canzone determinante nel percorso dell’artista italiana.

Non è finita qui, però. Stanotte sono state annunciate le shortlist degli Oscar e “Io sì/Seen” è stata nominata come “Miglior Canzone Originale”.

Immediate sono state le dichiarazioni di Laura Pausini, una volta appresa la notizia. “GRAZIE @theacademy È un onore fare parte della shortlist agli #Oscars2021 con #IoSi (Seen) come Miglior Canzone Originale. Grazie a #EdoardoPonti @dianewarren @niccoloagliardi e alla meravigliosa Sophia Loren” ha scritto sui suoi social. Su Instagram ha realizzato una storia nella quale vi è lei sorpresa che in inglese ha scritto “Non ci credo” taggando gli Academy.

È interessante notare che la Pausini nell’annunciare la notizia, ha ringraziato alcune persone proprio per far capire che il successo di questa canzone deriva da un lavoro di squadra. Edoardo Ponti è il regista de “La vita davanti a sé” per il quale il brano è stato inciso e Sophia Loren è la protagonista della pellicola. Diane Warren e Niccolò Agliardi, invece, sono coloro che insieme a Laura Pausini hanno scritto testo e musica.

Nella shortlist degli Oscar2021 Laura Pausini non è l’unica italiana. Compaiono anche “Notturno” di Gianfranco Rosi entrato tra i documentari (e non sul film straniero): il trucco di “Pinocchio” di Matteo Garrone nella categoria “Make Up e acconciature” e Filippo Meneghetti, il regista italiano expat in Francia il cui film d’esordio “Due” ha superato il primo step ed è entrato nella shortlist per la nomination del film internazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *