Amici22, Valeria ufficialmente fuori: la migliore amica si espone circa a il Capodanno-Gate

A pochi giorni dall’eliminazione di Valeria dalla scuola di Amici, i rumors circa il Capodanno-Gate sembra stentino a placarsi. Ecco cosa dichiara la migliore amica della cantante 

Cosa sia successo esattamente durante il Capodanno Gate non è stato spiegato da Maria e dalla produzione per tutelare sia i ragazzi coinvolti e il giovane pubblico di Mediaset. In rete è emerso però che alcuni talentiguidati da Wax, avrebbero fatto uso in maniera non consona di noce moscata, spezia che assunto in certe dosi e in un certo modo causerebbe effetti allucinogeni con conseguenze anche molto gravi.

A causa dei provvedimenti disciplinari, Valeria è stata mandando in sfida contro Cricca, rientrato ufficialmente nella Scuola dopo l’eliminazione della recedente puntata. A tutelare il percorso della giovane cantante e a giustificarne l’azione puerile durante la notte di Capodanno è la stessa migliore amica di Valeria che sui social commenta così l’accaduto:

Ho iniziato a vedere Amici solo per Valeria, chiaro, la tua amica entra in quello che è il sogno che da quando è piccola e tu sei felice per lei come se fossi lei, come se stessi realizzando il tuo di sogno.

Mi hanno sempre parlato di Amici come di un programma che realizza i sogni. Mai avrei pensato di trovarmi davanti a ingiustizie e ad un programma che i sogni fosse in grado di distruggerli.

Il trattamento riservato a Valeria è ingiusto ed è inconcepibile, prima di tutto perché di fronte ad una cosa del genere i video dovrebbero essere mandati in onda per chiarire i ruoli 8situazione che seppur il programma volesse tenere nascosta è uscita alla luce da giorni), ma anche per la forza mediatica che il tutto ha. O tutti o nessuno, non dovrebbero esistere differenze.

La ragazza quindi continua spiegando che tutto questo causa per lei un precedente, un punto di non ritorno…

Oggi non è solo il sogno di Valeria ad essere un po’ in frantumi, ma quello di tutte le persone che hanno sempre creduto nel programma e che hanno il sogno di partecipare, ma anche solo per chi lo guarda da casa sul divano affezionandosi ai concorrenti e ai loro sogni.

E tu, Valeria, non hai nemmeno bisogno di parlare, a te basta cantare che tutti si incantano a guardarti, come io la prima volta che ti ho conosciuta.

Il giudice di tutto dovrebbero essere le persone e fuori da quello studio lo sono, nella vita lo sono. Ora, qui fuori, è GUERA. Prenditi il mondo

Parole forti ma altrettanto lucide e, forse, anche giuste per garantire a tutti lo stesso trattamento e lo stesso tipo di sfida.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *