Alfonso Signorini resta bloccato a Parigi: cosa è accaduto

Tensione prima della puntata del GF Vip. Dopo aver trascorso un week-end a Parigi Alfonso Signorini vittima di una disavventura

Alfonso Signorini ha quasi perso l’aereo. Non è il titolo di un nuovo film di Natale, ma una piccola disavventura capitata al conduttore del GF Vip che ha rischiato di compromettere la diretta della puntata di stasera. Come raccontato dallo stesso conduttore e direttore di Chi, Alfonso è rimasto bloccato nel grande aeroporto di Charles de Gaulles, uno dei più importanti di Parigi, capitale francese nella quale Signorini ha deciso di trascorrere il fine settimana, sfruttando anche la mancata diretta di giovedì del reality, tornato per adesso a un singolo appuntamento. Dopo i giorni da turista parigino il conduttore di Mediaset ha deciso di prenotare all’ultimo istante un volo di ritorno e nessuna scelta poteva rivelarsi più rischiosa di questa. L’aereo che avrebbe dovuto riportare Alfonso in Italia alla fine è arrivato in ritardo, anche se non è stato specificato di quanto.

LEGGI ANCHE: EDOARDO DONNAMARIA HA BESTEMMIATO? STASERA POTREBBE LASCIARE IL PROGRAMMA

“Eccoci qua buongiorno. Aeroporto Charles de Gaulles a Parigi. L’aereo per Roma è in ritardo. Ce la faremo questa sera a presentare questa sera il GF Vip? Vi tengo aggiornati” – ha raccontato Signorini ai suoi follower via Instagram – . Allarme rientrato in breve tempo, con il giornalista che ha dato ulteriori aggiornamenti, facendo rientrare l’allarme e scherzando a distanza con la opinionista del GF Vip: “Ho chiesto un passaggio all’aereo della Bruganelli. Però mi ha detto che deve usare l’aereo per andare a prendere il pane stamattina”. Replica giocosa della moglie di Bonolis che non si è fatta attendere: “Dovevo prendere un caffé a Napoli, dopo il pane”. Il tutto dunque si è concluso con una gag e Alfonso è riuscito a fare ritorno in Italia in tempo per la puntata del Grande Fratello Vip di stasera, che si preannuncia ricca di grandi emozioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *