Variante Omicron, il piano di Figliuolo per fronteggiare i contagi

Figliuolo

Variante Omicron, il piano di Figliuolo per fronteggiare i contagi: screening nelle scuole e vaccinazioni per gli indecisi con Novavax

Il commissario straordinario per l’emergenza Covid, il generale Figliuolo in una intervista al Corriere della Sera ha parlato del piano per fronteggiare l’aumento dei contagi a causa della variante Omicron: «Siamo pronti a vaccinare tutti i cittadini che lo vorranno e ad avviare lo screening nelle scuole. Ora più che mai dobbiamo ricordarci che il vaccino è l’unico sistema per proteggerci dal virus e dalle sue varianti».

Sullo screening nelle scuole ha detto Figliuolo: «Ogni Regione metterà a punto un dispositivo e grazie alla grande disponibilità del ministro alla Difesa Guerini avremo il supporto dei team e dei laboratori militari. Prima della pausa natalizia, il personale militare ha effettuato oltre 18 mila tamponi in 470 istituti scolastici. La Difesa, che è prontamente scesa in campo sin dall’inizio della pandemia, sta attualmente impiegando a sostegno delle Regioni una parte importante delle proprie risorse di personale e di strutture specializzate, che operano in un ampio spettro di attività. Lo screening è una di queste».

Leggi anche: OMICRON, PREGLIASCO: “NON SIAMO AL PICCO, DOPO LE FESTE 100MILA CASI”

Sull’uso delle mascherine Ffp2 nelle scuole ha detto sempre Figliuolo: «Quello è un provvedimento specifico rivolto solo ad alcune categorie del personale della scuola. Il governo ha stanziato 5 milioni di euro che saranno impiegati per l’acquisto di mascherine Ffp2 da distribuire a chi svolge attività scolastiche e didattiche a favore dell’infanzia, e a chi è a contatto con alunni esonerati dall’obbligo di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie. Sono già state svolte due riunioni propedeutiche all’acquisto delle mascherine e, insieme al ministero dell’Istruzione, si procederà a definire nel dettaglio l’esigenza».

Sulla campagna vaccinale, che prosegue in maniera celere, ha detto Figliuolo che «è in corso una campagna senza precedenti che in questo momento viaggia a un ritmo elevato, paragonabile a quello della scorsa primavera, quando il programma cambiò passo facendo registrare più di 500 mila somministrazioni al giorno».

Mentre sul nuovo vaccino Novavax, ha detto che «è previsto l’arrivo di 2,9 milioni di dosi, con la prima consegna di circa 1,5 milioni che avverrà presumibilmente tra gennaio e febbraio», aggiungendo che «sarà utilizzato per i cicli primari degli over 18 e mi auguro che contribuirà a convincere chi è ancora esitante».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *