Tonga, in Oceania, colpita da uno Tsunami dopo un’eruzione vulcanica

Tonga, in Oceania, colpita da uno Tsunami dopo un'eruzione vulcanica

Tonga, in Oceania, colpita da uno Tsunami dopo un’eruzione vulcanica. Colonne di vapore, gas e cenere alte fino a 20 km

La capitale del regno di Tonga, Nuku’alofa, in Oceania è stata colpita da uno tsunami oggi sabato 15 gennaio. A provocare il fenomeno è stata l’eruzione del vulcano Hunga-Tonga-Hunga-Ha’apai.

Secondo i media locali, la situazione nella capitale sarebbe instabile. La popolazione avrebbe sentito una serie di esplosioni fino a 65 km di distanza dal luogo dell’eruzione. L’attività eruttiva riguarda un vulcano sottomarino, che avrebbe dato vita a esplosioni di gas e vapore e cenere alte 20 km.

Il Corriere della Sera riporta la testimonianza di Kesha Kolovatu, tongana che ora vive in Nuova Zelanda: «l’eruzione è stata molto vicina all’isola principale: la mia famiglia non è più in grado di connettersi a Internet, potrebbe esserci un blackout. Non riesco a più a comunicare con loro, non so cosa stia succedendo. Il cielo era già molto scuro intorno alle 18 e cadevano frammenti di roccia».

L’esplosione è stata avvertita anche alle Fiji, a Samoa e in Nuova Zelanda, dove è stato diramato l’allarme tsunami. Non si conoscono ancora i danni che lo tsunami ha provocato, ma numerose sono le testimonianze pubblicate su Twitter.

Fonte immagine: https://twitter.com/Sharonora/status/1482242536890826752/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *