Terni, un anziano medico uccide la moglie per “porre fine alle sue sofferenze”

Terni, un anziano medico uccide la moglie porre fine alle sue sofferenze

Terni, un anziano medico uccide la moglie per “porre fine alle sue sofferenze” angosciato dall’aggravarsi della malattia

La tragedia si è consumata la notte della vigilia di Natale ad Amelia, in provincia di Terni. Un anziano medico di 80 anni ha tolto la vita alla moglie sua coetanea. L’uomo ha confessato il delitto al pubblico ministero Barbara Mazzullo, spiegando le motivazioni del gesto.

L’uomo avrebbe raccontato che la moglie, una donna sempre gioviale e socievole, nell’ultimo mese si era aggravata. Nei momenti di lucidità, la donna non aveva nascosto la propria tristezza nel vedere “calpestata la propria dignità”. L’anziano marito si sarebbe sentito “angosciato” per la difficile condizione della moglie a tal punto da spingersi al folle gesto.

Leggi anche: FRONTEGGIARE IL COVID: DALLE FFP2 A SCUOLA ALLA VENTILAZIONE DEGLI AMBIENTI

Il medico avrebbe usato una pistola, legalmente detenuta, con la quale ha sparato diversi colpi di pistola al petto della donna. Al momento dell’omicidio, come riporta Ansa, in casa c’erano uno dei due figli della coppia, la compagna e una badante.

“È una tragedia che rattrista tutta la comunità, avvenuta in una giornata particolare che viene offuscata”, questo il commento del sindaco di Amelia, Laura Pernazza, che conosceva personalmente la vittima.

Fonte immagine: https://twitter.com/_Carabinieri_/status/1473352573847490565/photo/1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *