Superbonus, due gli arresti: truffate circa duemila persone

Superbonus, due gli arresti truffate circa duemila persone

Superbonus, due gli arresti della Guardi di Finanza: truffate circa duemila persone per introiti pari a due milioni di euro

Circa 2mila persone tra Veneto, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna e Piemonte sono state truffate da una società con sede nel trevigiano. Tra il 2020 ed il 2022, la società si era presentata come “general contractor” in grado di seguire le pratiche per ottenere il Superbonus 110%, facendosi consegnare in anticipo somme di denaro dai clienti per poi non eseguire alcun lavoro.

Le indagini, condotte dalla Guardia di Finanza di Treviso, hanno portato alla luce un meccanismo ben collaudato: la società si faceva consegnare dai clienti un importo variabile tra i 500 ed i 2.500 euro per la verifica della fattibilità dei lavori, promettendo poi la restituzione a lavori ultimati. In realtà, una volta incassato il denaro, la società non dava più seguito alle richieste dei clienti, svanendo nel nulla.

Leggi anche: Tragedia a Brindisi, giovane di 25 anni precipita nel vano ascensore

Il danno complessivo ammonta a circa 2 milioni di euro. Le Fiamme Gialle hanno denunciato i responsabili della società alla Procura della Repubblica di Treviso per truffa e emissione di fatture false.

Fonte immagine: <a href=”https://it.freepik.com/foto-gratuito/bellissimo-colpo-di-barre-di-acciaio-e-metallo-e-finestre-di-vetro-nell-edificio_11062865.htm#query=ponteggio%20edile&position=49&from_view=keyword&track=ais_user&uuid=cff0c4b7-b09d-4d00-9307-c40153d1018e”>Immagine di wirestock</a> su Freepik

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *