Siracusa, bimbo di 10 anni precipita in un pozzo. Inutili i soccorsi

Siracusa, bimbo di 10 anni precipita in un pozzo. Inutili i soccorsi

Siracusa, bimbo di 10 anni precipita in un pozzo. Inutili i soccorsi. Sotto shock l’animatrice che ha tentato di salvarlo

Un bambino di 10 anni ha perso la vita ieri pomeriggio dopo essere precipitato in un pozzo artesiano durante un’escursione organizzata da una onlus per bambini disabili. La tragedia si è consumata a Palazzolo Acreide, in contrada Falabia (Siracusa), nella tarda mattinata.

Il piccolo, che si trovava al campo estivo insieme al fratello disabile, stava giocando con altri bambini quando è salito sulla copertura di un pozzo artesiano profondo circa 15 metri e pieno per metà d’acqua. Improvvisamente, la lamiera ha ceduto sotto il suo peso facendolo precipitare nel pozzo.

Un’operatrice della onlus, accortasi di quanto accaduto, ha tentato disperatamente di salvare il bambino calandosi nel pozzo, ma non è riuscita a raggiungerlo. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto, hanno recuperato il corpo del piccolo privo di vita.

Sulla vicenda è stata aperta un’inchiesta dalla Procura di Siracusa che indaga per omicidio colposo. I carabinieri stanno ricostruendo l’esatta dinamica dell’accaduto e accertando eventuali responsabilità.

Leggi anche: La figlia di Nadia Bengala condannata per furto d’auto

“I festeggiamenti 2024” in onore di “San Paolo Apostolo, Patrono di Palazzolo Acreide sono sospesi” alla “luce della tragedia che ha colpito l’intera comunità”. Lo rendono noto, sui canali social, il parroco e il comitato organizzatore delle iniziative. “Siamo certi – si spiega in un post su Facebook – di interpretare con questa decisione il sentimento di cordoglio collettivo per la perdita del piccolo, così da potere esprimere la nostra vicinanza alla famiglia. Restano confermate tutte le celebrazioni liturgiche. Domani, dopo la messa, il Simulacro sarà svelato. Alle 22 invitiamo tutta la cittadinanza a partecipare alla veglia di preghiera per il piccolo nella Basilica Cattedrale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *