Sanremo, Carlo Conti annuncia le prime novità

Carlo Conti

L’annuncio al TG1 da Giorgia Cardinaletti

Mancano ancora diversi mesi ma si inizia a parlare di Sanremo targato Carlo Conti. Questa mattina, 13 giugno, il conduttore ha fatto un primo annuncio a “Un Caffè” del TG1 con Giorgia Cardinaletti.

Si ritorno alla ” suddivisione tra Nuove Proposte e Big: le Nuove Proposte non andranno ad aumentare il numero dei Big, ma avranno la loro gara e i Big faranno la loro corsa”.

Il conduttore si è infatti soffermato sul regolamento di Sanremo 2025.

Carlo Conti poi ha annunciato: “Il vincitore delle Nuove Proposte sarà probabilmente proclamato nella serata delle cover. Non ci saranno eliminazioni, sarebbe anacronistico”.

Poi spiega che non vuole buttare il lavoro di Baglioni e Amadeus, i suoi predecessori ma solo fare “piccolissime modifiche”.

Carlo Conti poi dice: “Sto lavorando sulle mie edizioni (dal 2015 al 2017, ndr) tenendo conto anche del grandissimo lavoro fatto successivamente, da Baglioni nelle sue due edizioni e nei cinque straordinari festival di Amadeus che hanno fatto crescere Sanremo”.

Immancabile il riferimento alla complessa scelta delle canzoni in gara: “Ho sempre sentito una grande responsabilità: mia moglie mi dice che nei miei precedenti festival mi svegliavo di notte, assalito dai dubbi su un brano che magari avevo scartato. La ‘bistecca’ del festival sono le canzoni, i cantanti in gara, il resto è contorno”.

Svela anche di essersi confrontato con Amadeus e che la scelta dei brani si baserà sulla: “musica che sta andando adesso. Mi sono accorto al mio ultimo festival che qualcosa stava cambiando, dopo il podio formato da Francesco Gabbani, Fiorella Mannoia ed Ermal Meta, due artisti che l’anno prima erano nelle Nuove Proposte e una grande icona della musica: me ne sono reso conto quando nelle settimane successive la notizia più importante divenne il record di visualizzazioni di Occidentali’s Karma, la canzone vincitrice”.

Leggi anche: Sanremo 2025, primi rumors circa le co-conduttrici del Festival: Samira Lui tra le papabili di Carlo Conti

Infine dice come l’ascolto dei primi brani sia iniziato anche se in forma blanda: “Qualcosina inizia ad arrivare. Solo dieci anni fa, quando ho condotto il mio primo festival, arrivava ancora il cd, ora ti arriva il whatsapp, il file sulla mail”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *