Paolo Masella accusa due compagni al Grande Fratello: “Fanno solo strategia”

Nella Casa proseguono i dubbi sul rapporto tra Massimiliano Varrese e Heidi: Paolo Masella punta il dito contro i compagni di gioco

Nella Casa del Grande Fratello continua a tenere banco la questione Massimiliano-Heidi. I due nelle scorse ore hanno provato a riavvicinarsi dopo qualche malinteso, ma i compagni di gioco continuano a nutrire dubbi sul loro reale legame. Quest’oggi ha preso la parola Paolo, che non sembra convinto del rapporto tra Massimiliano Varrese e Heidi Baci. Secondo il giovane macellaio i due infatti starebbero esclusivamente giocando, tentando di trarre profitto dal loro tira e molla, ma senza un reale interesse. E l’opinione è abbastanza diffusa sia nella Casa che fuori, con il pubblico che sembra dello stesso avviso, mentre c’è anche chi punta il dito contro gli autori, accusati di volere a tutti i costi una ship tra i due che sembra avere bassissime possibilità di nascere. E sui social invece cresce la spinta per un avvicinamento tra Vittorio e Heidi.

LEGGI ANCHE: Heidi e Massimiliano, nuovo passo verso il chiarimento?

E intanto Varrese nelle scorse ore si è detto certo che anche la ragazza di origini albanesi nutra un interesse nei suoi confronti:

“Non sono un uomo qualunque. Fuori ho una fila di donne. Non posso permettere che passino certi messaggi. Sono padre di una figlia femmina e certi valori per me sono fondamentali. Non permetto a nessuno di farmi passare come un maschilista. Come un uomo qualunque che va dietro a qualunque donna e la mette all’angolo.

Me ne accorgo, non sono un mitomane. Mi accorgo che non la guardo solo io in un certo modo. C’è un’attrazione ma ha paura perché sono grande e sono un padre”. Secca la smentita di Heidi, che ha chiuso una volta per tutte la porta all’ex attore di Carabinieri. Nelle scorse ore però i due sembrano esserci leggermente riavvicinati, con Heidi che ha aperto al dialogo ammettendo: “Io ho voluto tutelare sia me che te, ho capito e per me è già tutto chiaro”. Vedremo come si evolveranno le cose.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *