Omicron 2, la nuova variante individuata nel Nord Europa

Omicron 2, la nuova variante individuata nel Nord Europa

Omicron 2, la nuova variante individuata nel Nord Europa, è predominante in Danimarca. Ciccozzi: “non credo sia più contagiosa”

Nel Nord Europa è stata individuata Omicron 2, una mutazione “sorella” della variante che già conosciamo e che ormai è dominante nel nostro Paese.

Non sono ancora chiare le origini di questa sotto variante, ma a quanto pare è stata già rilevata in diversi Paesi del mondo, tra cui India, dove quasi l’80% dei casi ha questa sequenza, Cina, Israele, Danimarca, Australia, Canada e Singapore.

Nel Nord Europa, e soprattutto in Danimarca, la sottovariante è molto diffusa e preoccupa le autorità sanitarie, poiché “questa variante contiene più mutazioni di Omicron e potrebbe essere più violenta”. Inoltre, si legge su Il Giorno, che “la velocità di diffusione di Omicron 2 potrebbe essere più alta della Omicron, già elevata di suo. Ma è chiaramente presto per fare valutazioni”.

Leggi anche: PIERPAOLO SILERI: “OMICRON RAGGIUNGERÀ TUTTI, NON C’È SCAMPO”

A rassicurare è Massimo Ciccozzi, direttore dell’Unità di Statistica medica ed epidemiologia molecolare del Campus Bio-medico di Roma, il quale ha detto:  “La vaccinazione rende la stessa Omicron sintomatologicamente più leggera, ma va ribadito che per i non vaccinati può comunque portare alla necessità del ricovero in terapia intensiva”. ha poi aggiunto: “non credo che vedremo una variante più contagiosa di Omicron, ma è importante che la vaccinazione sia globale e omogenea in tutti Paesi per impedire l’insorgenza di ulteriori varianti”.

Fonte immagine: <a href=’https://it.freepik.com/foto/tecnologia’>Tecnologia foto creata da freepik – it.freepik.com</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *