Morte della psicologa Vera Slepoj, si indaga per omicidio colposo

Vera Slepoj è morta, fatale un malore improvviso per la nota psicologa

La psicologa padovana trovata senza vita in casa il 21 giugno, si indaga per un possibile omicidio colposo

Vera Slepoj, stimata psicologa e scrittrice italiana, è stata trovata senza vita nella sua abitazione di Padova lo scorso 21 giugno. In un primo momento, le cause del decesso erano state attribuite a un malore, ma la famiglia della professionista non ha mai creduto a questa ipotesi, spingendo la Procura di Padova ad aprire un fascicolo per omicidio colposo.

La Slepoj, originaria di Portogruaro, era una figura di spicco nel panorama psicologico italiano. Nel corso della sua carriera, si era dedicata con passione alla psicoterapia individuale e di gruppo, ottenendo anche un diploma in sofrologia medica. Oltre alla sua attività professionale, era conosciuta anche per la sua produzione letteraria, con libri incentrati sulla psicologia e lo sviluppo personale.

La sua scomparsa improvvisa ha destato grande cordoglio tra colleghi, pazienti e conoscenti, che la descrivono come una donna solare, altruista e profondamente impegnata nel suo lavoro. Ora, la Procura di Padova dovrà fare luce sulle circostanze del suo decesso, vagliando tutte le ipotesi e cercando di delineare un quadro preciso di quanto accaduto.

Leggi anche: Infermiera trovata morta in casa, fermato il nipote 17enne

L’indagine è ancora in corso e le autorità non hanno rilasciato ulteriori dettagli al riguardo. Tuttavia, l’apertura di un fascicolo per omicidio colposo testimonia la serietà con cui la Procura sta affrontando il caso e la volontà di fare chiarezza sulla morte della dottoressa Slepoj. Oggi si terrà l’autopsia che potrebbe fornire risposte certe sulla morte della donna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *