La figlia di Nadia Bengala condannata per furto d’auto

La figlia di Nadia Bengala condannata per furto d’auto

La figlia di Nadia Bengala condannata per furto d’auto. Ecco cosa aveva detto in proposito la madre

Diana Schivardi, 28enne figlia dell’ex Miss Italia Nadia Bengala, è stata condannata a 10 mesi di reclusione per tentato furto d’auto. L’episodio risale all’aprile scorso, quando la ragazza era stata arrestata a Roma mentre tentava di rubare un’auto parcheggiata in zona Monte Mario.

Secondo la ricostruzione, la Schivardi si era introdotta nel veicolo dopo averne trovato lo sportello aperto. Ma il proprietario dell’auto l’aveva sorpresa sul fatto, facendo scattare l’arresto. Bloccata dalle forze dell’ordine, era stata arrestata per tentato furto.

Sul tentativo di furto Nadia Bengala, durante l’intervista al programma “Generazione Z” condotto da Monica Setta aveva raccontato che Diana era in ospedale dopo aver chiamato le Forze dell’Ordine per un ricovero immediato. Le condizioni di salute della figlia non erano ottimali, ma la giovane è poi fuggita dall’ospedale in stato confusionale.

L’ex Miss Italia ha poi aggiunto: “Girava lì intorno, non sapeva cosa fare e si è infilata in una macchina che ha trovato aperta. È arrivato il proprietario, così si è infilata in un’altra. Il tentato furto con cosa? Con le chiavi di casa con cui provava ad accendere le auto? Lei è cresciuta con me, mi sono separata dal padre che aveva quasi 4 anni. Sono stata abbastanza da sola. Ha cominciato a essere un po’ più ribelle crescendo, do la colpa anche a me, forse troppo severa, si sentiva repressa da molte cose. Me l’ha anche detto: ‘Ora mi devo rifare, stavo sempre a casa a studiare’. Ma non è che la obbligassi. Ha avuto delle sue fasi, si creava dei complessi”.

Leggi anche: Duplice omicidio di Fano, l’assassino ha agito con «violenza inaudita»

Al processo, celebrato nei giorni scorsi, la Schivardi ha patteggiato la pena di 10 mesi con la sospensione condizionale. Quella di Diana, come accennato dalla madre, è stata una vita complicata in cui ha incrociato anche Giandavide De Pau, il killer di tre prostitute uccise in Prati il 17 novembre del 2022, da cui la giovane si è allontanata subito.

Fonte immagine: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1064588237354163&set=pb.100014089895073.-2207520000&type=3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *