“Gioielli a Firenze, Archivio Fratelli Peruzzi (1880-1970)”: l’evento di presentazione del volume a Milano martedì 14 Novembre

Quasi un secolo di produzione orafa nel racconto approfondito e appassionato della storica del gioiello Bianca Cappello. A Milamo l’inedita presentazione del volume “Gioielli a Firenze, Archivio Fratelli Peruzzi (1880-1970)”,


Il
14 novembre alle 17 a Milano, nel Museo Costume Moda Immagine di Palazzo Morando, nell’ambito della kermesse culturale BookCity promossa dal Comune di Milano, viene presentato il volume “Gioielli a Firenze, Archivio Fratelli Peruzzi (1880-1970)”, edito dalla casa editrice Sillabe di Livorno.

Si tratta di un testo critico approfondito – al tempo stesso scorrevole e di facile lettura – che permette sia al grande pubblico che agli addetti ai lavori, l’accattivante lettura di un tassello in più nella ricostruzione dell’affascinante storia dell’oreficeria fiorentina nel contesto del gioiello italiano e internazionale di epoca moderna e contemporanea.

Quasi un secolo di produzione orafa, raccontato dall’autrice in 237 pagine attraverso l’importante archivio di disegni, foto e campioni di gioielli della gioielleria e argenteria Fratelli Peruzzi.

Fondata a Firenze nel 1880, in ogni fase della sua lunga attività tra l’Italia e l’America, si è perfettamente inserita nel contesto storico, politico e di costume e tuttora è attiva con il suo laboratorio e il suo esercizio commerciale sul Ponte Vecchio a Firenze.

Il volume in italiano e inglese con oltre 300 immagini a colori (prefazione di Luigi Salvadori, introduzione di Dora Liscia Bemporad), è stato editato grazie alla volontà e all’impegno della famiglia Peruzzi di aprire e rendere pubblico il suo prezioso archivio storico di disegni di gioielli – uno dei pochi sopravvissuti a Firenze anche a causa dell’esondazione dell’Arno nel 1966 – con il supporto della Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo, promotori del programma Rinascimento Firenze che vedeva come soggetto attuatore l’Associazione OMA – Osservatorio dei Mestieri d’Arte.

“Ci sono storie che non si possono conservare in soffitta” commenta Laura Giannoni Peruzzi, AD di Fratelli Peruzzi e anima del progetto “per questo ho voluto che tutto il materiale documentario dell’attività della Fratelli Peruzzi venisse studiato e valorizzato. Così, uscendo dal suo scrigno, potrà essere conservato per sempre nella memoria di tutti”.

“E’ stato un onore poter studiare questo notevole archivio di disegni, foto e modelli di gioielli e argenterie fiorentine” dichiara la storica del gioiello Bianca Cappello, “valorizzarlo non ha significato solo riportare alla luce la storia della Gioielleria Peruzzi attraverso un’attenta ricerca documentaria, ma anche poter raccontare qualcosa in più sulla storia del gioiello all’italiana(così veniva chiamato nel XIX secolo), caratterizzato da elementi distintivi originali e autonomi rispetto alla gioielleria detta alla moda di Parigi o di Londra”.

Presentare il volume all’interno del Museo del Costume Moda Immagine di Palazzo Morando è un’ottima possibilità per condividere la tradizione italiana del Gioiello e anche per far nascere nuove ispirazioni per il presente e per il futuro della gioielleria nostrana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.