Generale dei Carabinieri arrestato per corruzione. Ecco chi è

Generale dei Carabinieri arrestato per corruzione. Ecco chi è

Generale dei Carabinieri arrestato per corruzione. Si tratta di Oreste Liporace. Arrestato anche l’imprenditore Ennio De Vellis

Un terremoto scuote l’Arma dei Carabinieri. Il Generale Oreste Liporace, Comandante del Secondo Reggimento Allievi Carabinieri di Velletri (Roma), è stato arrestato questa mattina dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Milano, su disposizione della Procura della Repubblica meneghina. Le accuse a suo carico sono pesanti: corruzione, turbativa d’asta e emissione di false fatture.

Liporace, secondo le indagini, avrebbe ricevuto tangenti per un ammontare di circa 22mila euro, oltre a beni di lusso come borse, noleggi auto e biglietti per eventi sportivi, in cambio di favori relativi all’affidamento di appalti per servizi di pulizia della caserma del Reggimento. Tra i beneficiari delle sue illegalità, l’imprenditore Ennio De Vellis, anche lui finito agli arresti domiciliari.

L’inchiesta che ha portato all’arresto del Generale ha avuto origine da una precedente indagine per corruzione che aveva già visto coinvolto Massimo Hallecker, dipendente di Fiera Milano Spa. Proprio dalla denuncia di quest’ultima società erano emerse le prime ipotesi di illeciti a carico di Liporace e De Vellis.

Leggi anche: Alex Marangon, l’ombra dei riti sciamanici sulla sua morte

L’operazione odierna rappresenta un duro colpo per l’Arma dei Carabinieri, che da sempre si è distinta per il suo impegno nella lotta alla corruzione e all’illegalità. Le indagini proseguono per accertare eventuali altri responsabili e per fare luce su tutti i fatti contestati ai due arrestati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *