Filippo Bisciglia non ha dubbi: “Ecco il momento che mi ha fatto piangere a Temptation Island”

Filippo Bisciglia si prepara a tornare alla conduzione di Temptation Island: il conduttore ricorda i momenti celebri

Domani sera si riaccenderanno i falò nei salotti italiani con il ritorno di Temptation Island in prima serata su Canale 5. Il programma condotto da Filippo Bisciglia farà capolinea sul piccolo schermo con la nuova stagione e il conduttore per l’occasione si è raccontato tra le colonne del settimanale Chi, dove ha ripercorso anche alcuni momenti celebri del programma, fino a svelare quello che gli è maggiormente entrato nel cuore:

“Qual è stato il momento più emozionante? Uno dei falò che ricordo con più amore è quello di Emanuele e Alessandra, per me è stato bellissimo; oggi hanno quattro figli e si amano tantissimo. Ma al primo falò si lasciarono, lui andò con una ragazza single. E poi, la stessa sera, stette male, ci ripensò e il giorno dopo chiese di incontrare la sua fidanzata. Fu la prima volta. Già, era la prima volta che veniva chiesto un falò di confronto immediatamente dopo essersi lasciati, fu sorprendente anche per noi, gli dicevamo: «Adesso non sappiamo se Alessandra vorrà rivederti». Invece, lei fu così intelligente… Si incontrarono al falò e lui piangeva. Vedere un uomo piangere…beh, iniziai a piangere pure io con lui”.

LEGGI ANCHE: Micol Incorvaia si espone sul matrimonio di Clizia e spoilera un dettaglio

Riguardo al suo ruolo al timone di Temptation Island, il compagno di vita di Pamela Camassa ha rivelato che a volte vorrebbe schierarsi da una parte o dall’altra, ma ovviamente la mansione gli impone imparzialità assoluta: “Io sono super partes, devo esserlo per forza, sono quello che modera, però in alcuni casi vorrei tanto poter dire la mia, ma sarebbe un altro programma, devo lasciar parlare loro, dare spazio a loro, certo, l’ammetto, mi sono morso in parecchie circostanze la lingua”.

 

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Filippo Bisciglia (@filippobisciglia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *