Cristian Molnar è ancora disperso nel fiume Natisone

Natisone riprese le ricerche di Cristian, il 25enne disperso nella piena

Cristian Molnar è ancora disperso nel fiume Natisone. Oggi le analisi sul cellulare di Patrizia 

Cristian Molnar è ancora disperso nel fiume Natisone. Le ricerche del 25enne, travolto dalla corrente il 31 maggio insieme alle amiche Bianca Doros e Patrizia Cormos, proseguono senza sosta ma del giovane non vi è ancora traccia. I corpi delle due ragazze erano stati ritrovati nei giorni successivi.

Le speranze di ritrovare Cristian vivo si affievoliscono con il passare dei giorni, ma i soccorritori non si arrendono e continuano a battere palmo a palmo il fiume, anche con l’ausilio di unità cinofile.

Un’ipotesi investigativa è che il corpo di Cristian sia rimasto incagliato in una delle profonde forre del Natisone, gole a pareti verticali che rendono le ricerche estremamente difficoltose e pericolose.

Leggi anche: Napoli, vasto incendio ai Camaldoli: distrutti ettari di bosco

Intanto, la Procura di Udine indaga sulla gestione dell’emergenza, cercando di capire se sia stato fatto tutto il possibile per salvare i tre ragazzi. Oggi sono previsti gli esami sul cellulare di Patrizia Cormos. Si tratta, da parte della Procura della Repubblica di Udine, di accertamenti tecnici irripetibili sul cellulare della giovane, trovato ancora perfettamente funzionante nel fiume. Si spera che dalle indagini emergano elementi utili per capire se via sia stata o meno negligenza nei soccorsi. L’obiettivo è di ricostruire gli ultimi istanti dei tre amici, capire la dinamica della tragedia e se i giovani potevano essere salvati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *