Covid, le Regioni verso il cambio colore: Lombardia vicino al giallo

La variante Omicron ha causato una impennata di casi 

La Lombardia, così come tutta l’Italia, è cinta dalla morsa dei nuovi contagi da Covid 19 che hanno causato una vera e propria impennata.

La variante Omicron è molto più contagiosa cosa che ha provocato un aumento tangibile. Tra le regioni in cui l’aumento è stato più significativo c’è la Lombardia.

Secondo l’ultimo bollettino i casi nella regione sono stati, nelle ultime 24 ore, 10.569  a fronte di 182.427 tamponi processati, con un tasso di positività al 5,79 per cento.

Leggi anche: Cabina di regia Covid, ecco i possibili scenari

I dati della Lombardia

Le persone positive in isolamento domiciliare nella regione sono invece 80.314. L’incidenza dei casi si attesta invece a 436 casi ogni 100.000 abitanti, superata così la soglia dei 50.

Attilio Fontana, Governatore della Regione ha però tranquillizzato: «Un anno fa eravamo in zona rossa e gli ospedali erano sotto una pressione indicibile, mentre oggi sta crescendo il numero, ma è ancora sotto controllo sia per quanto riguarda i ricoveri in terapia ordinaria che in terapia intensiva».

La Lombardia già da lunedì 27 potrebbe comunque passare in zona gialla, ma i dati decisivi verranno valutati oggi in cabina di regia.

Alcune regioni potrebbero anche passare ad arancione, magari non da subito ma da gennaio. Intanto a rischio giallo, oltre la Lombardia è il Lazio, l’Emilia Romagna e anche il Piemonte oltre che la Sicilia.

La più vicina alla zona arancione è il Trentino, ma anche Friuli-Venezia e Giulia, anche se il trend di crescita nell’ultima settimana ha rallentato. E infine anche la Liguria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *