Che Dio ci aiuti 6: le anticipazioni della puntata del 18 febbraio

Tempo di rivoluzioni nel convento di Suor Angela: le sue ragazze sono in lotta per riconoscere l’amore e anche Suor Angela lotta con le verità

 Giovedì sera nella prima serata di Rai Uno alle ore 21:25 torna “Che Dio ciaiuti 6” con l’ottava puntata ossia con gli episodi quindici e sedici.

Un successo confermato quello della sesta stagione di Che Dio ci aiuti, grazie non solo all’intreccio narrativo ma anche al cast di attori strepitoso. Oltre Elena Soffia Ricci nel ruolo di Suor Angela, protagonista della serie, anche Valeria Fabrizi nel ruolo di Suor Costanza, Francesca Chillemi (Azzurra Leonardi), Gianmarco Saurino (Nico), Diana Del Bufalo (Monica), Simonetta Columbu (Ginevra) Pierpaolo Spollon (Emiliano), Erasmo Genzini (Erasmo) e Luigi Diberti (Primo). Nella scorsa puntata abbiamo scoperto come i rapporti di coppia che si credevano solidi, in realtà vacillano e possono finire al capolinea.

In “Chi è senza peccato” ossia il quindicesimo episodio, Ginevra torna in convento e lascia Nico senza spiegazioni. Il ragazzo non ci sta e cerca di fare di tutto per andare fino in fondo e capirne le ragioni. Monica, intanto, è in dubbio circa i suoi sentimenti verso Nico, ma saranno Azzurra e Penny ad aiutare l’amica nel riuscire a far luce su cosa prova davvero. Suor Angela accoglie un giovane seminarista in convento.

Nel sedicesimo episodio dal titolo “Che Dio ci aiuti” Primo ed Erasmo trascorrono sempre più tempo insieme. A Suor Angela ciò non fa piacere e si scoprià avere un sentimento di gelosia verso di lui. Nico non riesce a stare tranquillo a causa di quello che è successo a Ginevra e decide così di sfogarsi con Monica che adesso sa di essere innamorata di lui. Monica tenta di fargli capire quello che prova e di impedirgli di continuare a vederla come un’amica. Anche Carolina deve fare i conti con la sua coscienza: sa di non essere stata trasparente con Ginevra e proverà a rimediare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *