Caso Vannacci – Egonu: archiviata l’accusa di diffamazione

Egonu

Avevano fatto discutere le dichiarazioni del Generale

Alla giornata di oggi, 17 giugno, sono state archiviate le accuse di diffamazione mosse da Paola Egonu a carico del generale Vannacci.

A deciderlo il gip Alessandro Dal Torrione che ha accolto la richiesta della procura di Lucca.

Vannacci, neo eletto in Parlamento aveva avuto parole poco carine nei confronti della campionessa nel suo libro, Il Mondo al Contrario.

“Anche se Paola Egonu – ha scritto – è italiana di cittadinanza, è evidente che i suoi tratti somatici non rappresentano l’italianità…”.

Il Gip ha però scritto: come la frase possa essere “valutata come impropria e inopportuna, in merito al riferimento (che appare ingiustificato) a una specifica persona che legittimamente si è doluta di essere chiamata in causa”.

Eppure,“non risulta tuttavia emergere un superamento del limite della continenza che possa dirsi indicativo della volontà, da parte dell’indagato, di offendere gratuitamente la reputazione” di Egonu, “di denigrarla, di sminuirne il valore, di portare un attacco indebito alla persona”.

Diverse le reazioni dei due legali.

“È la vittoria della libertà di opinione- ha detto l’avvocato Massimiliano Manzo, difensore di Vannacci – Siamo felici dell’esito del procedimento e di aver trovato un giudice che ha ascoltato le nostre ragioni”

Leggi anche: Generale Vannacci, arriva la querela di Paola Egonu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *