Caso Saman, il fratello avrebbe svelato il luogo della sepoltura

La prossima settimana saranno intensificate dai carabinieri le ricerche intorno all’area dell’azienda agricola della famiglia Bartoli

Il fratello di  Saman Abbas avrebbe svelato ai carabinieri il luogo della sepoltura della giovane pakistana. Durante l’udienza per l’incidente probatorio che si è tenuta a Reggio Emilia, la sua testimonianza è diventata una prova per un eventuale processo sull’omicidio della sorella.

Dal principio il fratello minore di Saman aveva dichiarato di non essere a conoscenza del luogo dove è stata sepolta la sorella. Adesso invece, secondo quanto verbalizzato dal giudice per l’indagine preliminare Luca Ramponi, avrebbe fornito un dettaglio. In udienza il giovane ha risposto alle domande, ribadendo – oltre al luogo della sepoltura – anche che la sorella è stata uccisa per soffocamento dallo zio Danish Hasnain, 31 anni. Danish è il fratello più piccolo del padre Shabbar Abbas, 45 anni.

Leggi anche–> Saman Abbas: Quarto Grado ricostruisce gli spostamenti della giovane 

Da queste sue dichiarazioni, i carabinieri hanno annunciato un’intensificazione delle ricerche del corpo di Saman. Le ricerche si concentreranno nel corso della prossima settimana intorno all’azienda agricola dei Bartoli, famiglia presso la quale lavoravano gli Abbas. Nello stesso luogo gli Abbas vivevano in un casolare con i propri figli.

Si proseguirà con le perforazioni e i carotaggi delle serre ancora inesplorate dove potrebbe essere stato occultato il cadavere di Saman.

 

fonte immagine di copertina: https://www.tgcom24.mediaset.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.