Cambio ai vertici di Netflix, il fondatore Reed Hastings si è dimesso

Cambio ai vertici di Netflix, il fondatore Reed Hastings si è dimesso

Cambio ai vertici di Netflix, il fondatore Reed Hastings si è dimesso dal suo ruolo di Ceo dell’azienda lasciando il posto ai co-fondatori

Che Netflix abbia subito una notevole battuta di arresto è sotto gli occhi di tutti. Durante le restrizioni della pandemia di Covid-19 molte altre piattaforme streaming hanno preso il sopravvento, dando vita ad una concorrenza spietata. Inoltre, molte delle produzioni Netflix non hanno riscosso grande successo. Se da un lato produzioni come Stranger Thinks o mercoledì, per citarne alcune, hanno avuto un successo enorme, dall’altro molte altre non hanno riscosso l’interesse del pubblico.

Negli ultimi anni, dunque, Netflix ha vissuto una serie di alti e bassi che ha spinto lo storico fondatore della piattaforma e Ceo dell’azienda alle dimissioni. A lasciare il timone del colosso streaming è Reed Hastings, 62 anni, che viene sostituito da Greg Peters, che si unirà a Ted Sarandos, nominato co-amministratore delegato nel luglio 2020.

Hastings ha dichiarato: “Negli ultimi due anni e mezzo ho sempre più delegato a loro la gestione di Netflix”. “È stato un battesimo di fuoco – ha aggiunto Hastings – ma entrambi hanno gestito la situazione in modo incredibile, garantendo a Netflix di continuare a migliorare e a crescere lungo un percorso che ha accelerato il fatturato e incrementato i guadagni”.

Leggi anche: Covid, la variante Kraken arriva in Italia. Il parere degli esperti

Non sarà un addio definitivo, infatti ha dichiarato Hastings: “Spenderò più tempo nella filantropia e resterò molto focalizzato sull’andamento dei titoli in Borsa di Netflix”.

La crisi si era aperta nella prima metà del 2022, quando Netflix aveva annunciato la perdita di oltre 200 mila abbonati. Successivamente la situazione è migliorata e a partire dalla seconda metà dell’anno. La compagnia, infatti, ha chiuso il 2022 con 231 milioni di abbonati, e 7,7 milioni di nuovi clienti registrati nell’ultimo trimestre. “Il 2022 – ha ammesso Hastings – è stato un anno difficile con un rimbalzo all’inizio e un finale più brillante”.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/tv-a-distanza-casa-netflix-guarda-5571609/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *