Bracciante agricolo morto a Latina: è lutto cittadino mentre proseguono le indagini

Bracciante agricolo morto a Latina è lutto cittadino mentre proseguono le indagini

Bracciante agricolo morto a Latina: è lutto cittadino mentre proseguono le indagini. I funerali pagati dalla Provincia

Satnam Singh, 31 anni, era stato trovato gravemente ferito lunedì 17 giugno 2024, nei pressi di Cisterna di Latina. Aveva perso il braccio destro in un incidente sul lavoro e invece di essere soccorso, era stato abbandonato in strada davanti alla sua abitazione.

Trasportato d’urgenza in eliambulanza all’ospedale San Camillo di Roma, ha lottato tra la vita e la morte per due giorni. Purtroppo, le sue ferite erano troppo gravi e è deceduto il 19 giugno 2024.

Il datore di lavoro dell’uomo, Antonello Lovato, è accusato di omissione di soccorso, violazione delle disposizioni in materia di lavoro irregolare e di omicidio colposo. L’uomo, ascoltato dai carabinieri, ha raccontato di avere trasportato Singh, con l’arto amputato, su un furgone a casa e non in ospedale. Il titolare dell’azienda agricola, padre di Antonello Lovato, intervistato dal Tg1 parla di “una leggerezza del bracciante costata cara a tutti”. Non si esclude che la Procura possa valutare anche il reato di caporalato.

“Provo sgomento per la morte del bracciante vittima di un incidente sul lavoro, avvenuto il 17 giugno scorso a borgo Santa Maria” dichiara la sindaca di Latina, Matilde Celentano, che ha deciso di accogliere “la richiesta che proprio questa mattina mi è arrivata dall’intero Consiglio comunale, di promuovere, ove ne ricorrano i presupposti, la costituzione di parte civile del Comune di Latina al futuro processo. L’episodio avvenuto nella nostra città costituisce una violazione dei diritti umani fondamentali, della dignità umana e delle norme inerenti la sicurezza dei lavoratori”.

La sua morte ha suscitato grande cordoglio e indignazione. Sono in corso le indagini per accertare le responsabilità di quanto accaduto. Il datore di lavoro è indagato per omicidio colposo. La Regione Lazio si farà carico delle spese per il funerale di Satnam. In una nota ufficiale si legge: “Il presidente della Regione Lazio Francesco Rocca e l’assessore all’Agricoltura Giancarlo Righini, esprimono le condoglianze, a nome dell’Amministrazione regionale, alla moglie e ai familiari del bracciante agricolo di Latina, tragicamente scomparso. La Regione ribadisce la ferma condanna per l’accaduto, confermando il suo impegno nella lotta al caporalato e per la sicurezza dei lavoratori di ogni comparto produttivo”.

Leggi anche: Cristian Molnar è ancora disperso nel fiume Natisone

Inoltre, per iniziativa del governatore Rocca e dell’assessore al Lavoro Giuseppe Schiboni è stato convocato per domani, venerdì 21 giugno “d’urgenza un tavolo con le organizzazioni sindacali regionali sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro, anche alla luce delle ultime, tragiche, morti bianche e delle imminenti ondate di calore”.

Foto di Dibakar Roy: https://www.pexels.com/it-it/foto/campo-estate-lavorando-uomini-20806403/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *