Alfonso Signorini fa il bilancio sui primi due mesi del Grande Fratello

Alfonso Signorini intervistato da Tv Sorrisi e Canzoni ha fatto il bilancio sui due prime mesi della messa in onda del Grande Fratello

Alfonso Signorini dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni ha commentato i risultati raggiunti dal reality show da lui condotto, Il Grande Fratello. Il presentatore ha evidenziato come i risultati siano buoni, nonostante le difficoltà iniziali legate a problemi e critiche e soprattutto alla partecipazione di gente comune che attira meno, secondo il conduttore, l’attenzione del pubblico.

La puntata andata in onda ieri ha totalizzato il 18,9% di share ed è così che Signorini ha commentato gli ascolti: “Sono molto contento e non era scontato che riuscisse ad avere questi ascolti” – ha precisato – “visto che era partito con problemi e critiche, con un cast fatto in prevalenza da persone comuni che incuriosiscono meno il pubblico“.

In effetti, degli otto eliminati sino ad ora al televoto, sei sono persone comuni. Le stesse fortemente volute all’interno del cast.

Leggi anche–> Valentino, figlio di Beatrice, sbotta dopo la diretta del GF: le sue parole sui social

Signorini nel corso dell’intervista ha anche parlato di educazione: “Quest’anno c’è una maggiore educazione” – ha proseguito – “Tutte le persone dentro la Casa sanno quali sono i limiti da rispettare, sono mature, anche se giovani e senza esperienze in tv. Non sono schiavi dei social e portano in scena storie di vita in cui ognuno si rispecchia”.

Il conduttore è entusiasta anche di Cesara Buonamici e Rebecca Staffelli, che lo affiancano in studio. Su loro ha detto: “Sono bravissime. Cesara è molto intelligente ed empatica, dà una lettura del programma sempre rassicurante, è costruttiva, non troppo critica e questo tranquillizza lo spettatore. Rebecca vive questa esperienza con tanta voglia di imparare, essendo al debutto in tv, con le sue insicurezze e il suo entusiasmo. Migliora in fretta, avrà un bel futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Il contenuto di questo sito è protetto da Copyright.